Strumenti

Clavicembalo di scuola italiana

Artemisia Gentileschi - "Giuditta e la Fantesca Abra"

"Mi piaceva l'idea, magari la lama della spada che taglia il merletto. Spada e merletti: due mondi così diversi ma che si toccano pericolosamente. Sì, sarebbe stata una cosa nuova. Tutta mia. E non sarebbe appartenuta a un'epoca in cui le donne nascondevano le loro capacità perché sottomesse a un uomo, fosse pure il marito.”

Tratto da " The Passion of Artemisia" by Susan Vreeland

Ispirazione Giusti:

Tavola armonica in abete rosso - Estensione Si/mi - Trasposizione 440/415 - Hz - 8'x8'' - Dimensioni: 221x87x24

Cornici in foglia d'oro - Finiture ebanistiche

Dipinto realizzato da Opificio Empirico i Santi

Clavicembalo di scuola italiana

Un dettaglio rinascimentale ispirato alla Basilica di Santa Maria Novella di Firenze

Ispirazione Giusti

Tavola armonica in cipresso - Estensione Si/mi - Trasposizione 440/415 Hz - 8'x8'' - Dimensioni: 221x87x24

Finiture Ebanistiche

Dipinto a cura del Laboratorio di Scenografia di Pesaro

Clavicembalo Fiammingo

J. Ruckers "grand revalement" Anversa1612 - Estensione FF - f3 (61 tasti) – 8’8’’4’ – Due manuali - Trasposizione 415 Hz/440 Hz e Liuto.
Tavola armonica in abete rosso - Dimensioni 2400mm x 950mm x 270mm

Clavicembalo di scuola italiana

C.Grimaldi con modifiche

Registri 2x8’– Sol-Re (55 tasti)

Trasposizione 415/440

Dimensioni 2460mm x 900 mm x 190mm ca.

Tavola armonica in cipresso

Finiture ebanistiche con Makassar

 

Clavicembalo di scuola tedesca C. Zell

Clavicembalo di scuola tedesca con iscrizione Christian Zell 1728 Hamburg - 2 manuali. Estensione FF – f3 (61 tasti) - 8’8’’4’ - Trasposizione 415 Hz/ 440 Hz e Liuto.

Decorazione e finiture ebanistiche con essenza di Ebano Makassar

Le tastiere sono realizzate in Ebano Makassar. I cromatici in essenza di noce con copertura in osso.La tavola armonica in abete rosso, stagionata dieci anni e in modo naturale. Il suono corre lungo binari di materia lignea. Le decorazioni sulla cassa e sul basamento sono arricchite da lavoro di ebanisteria.

Le linee lungo le fiancate e i tratti discontinui sul basamento, rappresentano il desiderio di libertà da condizionamenti e chiusure, dei quali spesso si è prigionieri. Sono linee aperte, senza regole e compromessi. Armonia che si evolve, che cambia il modo d’intendere i “no” quotidiani. I punti di sospensione sul coperchio, evocano un vivere sospeso, incerto: un uomo che tenta di ragionare il suo tempo nonostante il logorio frenetico della quotidianità.

Per noi, un’umanità che sente predominante il bisogno di trovare dentro il cuore, le risorse per progredire.